Vacanze a Firenze, cosa “mettere in valigia”

Le cose essenziali che servono per un soggiorno nel capoluogo toscano.

Firenze è una città che vale la pena di visitare in qualsiasi periodo dell’anno, perché ogni stagione ha qualcosa di speciale da offrire. La primavera con i suoi giardini in fioritura, l’estate che ti permette di stare fuori tutto il giorno fino a tardi e goderti i bellissimi tramonti sui lungarni, l’autunno perfetto per una gita fuoriporta, specialmente nel Chianti e l’inverno, in cui puoi sfruttare i tanti spazi al chiuso (musei e non solo) offerti dalla città.

Certo se vuoi goderti il suo patrimonio artistico in totale libertà e relax meglio se prenoti in uno dei
periodi cosiddetti di “bassa stagione”, ma se per motivi di lavoro o di impegni personali non puoi
fare altrimenti che visitarla nei periodi “caldi” non temere, puoi sempre ottenere il massimo dal tuo
soggiorno: l’importante è portare con sé le cose “essenziali”.

In primavera: scarpe comode e macchina fotografica

La primavera è la stagione della fioritura e i giardini di Firenze si accendono di colori e profumi, talmente belli che non puoi non portarti a casa un loro ricordo. È vero, oggi gli smartphone fanno fotografie spettacolari, ma se oltre a quelle che condividerai su Instagram (non dimenticare di usare l’hashtag ufficiale #destinationflorence!) vuoi anche catturare la luce nel suo massimo splendore, porta con te una macchina fotografica reflex e imprimi su pixel i tuoi momenti indimenticabili. Tra le tante, alcune foto da non lasciarsi scappare sono: il tunnel di glicini al Giardino Bardini (ad aprile), le rose in fiore al Giardino delle Rose e gli Iris al giardino omonimo (a maggio). Non dimenticarti un paio di scarpe comode, per poter passeggiare in maniera confortevole sui vialetti tra le aiuole.


In estate: qualcosa per il sole e qualcosa per la sera

I giorni d’estate a Firenze possono essere molto caldi e anche se tra i vicoli stretti del centro
storico è facile trovare riparo all’ombra, qualcosa per ripararsi dal sole (un cappello o un berretto) è sicuramente un ottimo buon modo per stemperare un po’ la calura (certo nei musei starai benissimo anche senza!). Ma oltre a vestiti comodi e leggeri per passeggiare durante il giorno, non dimenticarti di portare qualcosa di più ricercato per uscire la sera, magari per un aperitivo in uno dei tanti locali esclusivi con terrazze panoramiche o dehors sui lungarni. Le sere d’estate fiorentine si tingono di colori meravigliosi che si riverberano sull’acqua dell’Arno e regalano cornici mozzafiato ai momenti più romantici, da trascorrere con le persone che ami. Non vorrai mica perdertele?


In autunno: giacca a vento e quaderno per gli appunti

L’autunno, si sa, è la stagione più varia e variabile dell’anno, che va dal caldo dei giorni di
settembre, in cui la coda dell’estate continua a farsi sentire fino alle prime settimane di dicembre,
in cui il freddo dell’inverno si affaccia sulla città e sui suoi dintorni. Ovviamente è anche la stagione
in cui notoriamente piove di più e e una giacca a vento impermeabile è sicuramente un indumento che può risultarti utile in più occasioni, soprattutto se decidi di fare un’escursione nel Chianti. In autunno le vigne si tingono di sfumature che vanno dal giallo al rosso e avvolgono il paesaggio in un’atmosfera calda, calma ed estremamente rilassante. Prenota un tour, assapora i prodotti di eccellenza del territorio e segnati su un quaderno le etichette del vino che degusterai, le nozioni che imparerai sulla storia e le tradizioni enogastronomiche del territorio e dei piatti che assaggerai: così non potrai dimenticarle!


In inverno: abiti pesanti e pass per i musei

L’inverno a Firenze può essere rigido e sicuramente avrai bisogno di abiti pesanti per trascorrere
ore piacevoli a spasso per la città. Se arrivi durante il periodo natalizio, nelle vie più rinomate del
centro storico sarai avvolto dal calore delle luci, ad aspettarti ci sarà il Mercatino di Natale in
piazza Santa Croce e potrai ammirare le vetrine dei negozi finemente addobbate. Ma al di là del
Natale puoi anche goderti i numerosissimi musei sparsi per la città e i suoi dintorni e quale miglior modo se non acquistare la Firenze Card? È l’indispensabile pass che ti permette di visitare 72 musei in 72 ore, con ingresso prioritario (se vuoi salire sulla Cupola del Duomo ricordati di prenotare la visita) e con pochi euro in più puoi anche aggiungere il pass per i trasporti. Dici che sia indispensabile anche per le altre stagioni? Beh, effettivamente…


Informazioni utili per tutte le stagioni

Se arrivi a Firenze in aereo dall’aeroporto di Firenze puoi raggiungere facilmente il centro città con il taxi o con gli autobus dell’ATAF, in circa 15 minuti di tempo. Se invece atterri a Pisa, puoi prendere il treno e raggiungere la Stazione di Santa Maria Novella, in pieno centro storico, in circa un’ora di viaggio. Firenze può essere visitata comodamente a piedi, perché gran parte delle attrazioni non distano molto l’una dall’altra e in città è a disposizione un servizio di bike sharing. Per visitare i luoghi nelle immediate vicinanze, oltre agli autobus dell’ATAF, puoi noleggiare un delle auto offerte dal servizio di car sharing. Per informazioni dettagliate visita la pagina: Muoversi in città.

Insomma, puoi visitare Firenze in qualunque stagione e lei troverà sempre il modo di sorprenderti, qualsiasi siano i tuoi piani
prenota il tuo soggiorno qui su Destination Florence

Keep in touch

Keep in touch
Rimani informato su cosa accade in città! Seguici sui nostri canali social ufficiali e iscriviti alla newsletter!

Iscriviti alla newsletter: a cosa sei interessato?

* Iscrivendoti accetti al nostra informativa sulla Privacy, la tua email è al sicuro, non invieremo mai spam e potrai cancellarti in qualsiasi momento