Geni si nasce e fortunatamente ce n’è uno che è nato a Vinci, si è formato a Firenze e ha lasciato un segno indelebile nella storia della cultura italiana e mondiale: Leonardo.

Come noto, la sua figura è talmente complessa da sfuggire ad ogni schema: pittore, architetto, ingegnere, scienziato, Leonardo è il prototipo dell’uomo rinascimentale e nei cinquecento anni dalla sua morte viene giustamente ricordato e celebrato con una serie di mostre dedicate, itinerari e tour speciali.

Vuoi ripercorrere le tappe fondamentali della sua vita e scoprire i luoghi che lui ha reso celebri attraverso i suoi dipinti?


La mostra dedicata al suo maestro

Per comprendere il genio di Leonardo sicuramente devi partire dalle origini della sua formazione artistica: la bottega del Verrocchio. A Palazzo Strozzi c’è una mostra dedicata proprio a lui, il maestro nel cui laboratorio si sono formati tra i più grandi artisti del Rinascimento, come Botticelli, Perugino, il Ghirlandaio e ovviamente Leonardo stesso. Nelle sale del piano nobile, fino al 14 luglio, potrai ammirare capolavori del maestro, così come opere del giovane Leonardo e di altri artisti a lui contemporanei. Un viaggio attraverso una delle epoche più significative di tutta la storia dell’arte. 


I tour dedicati a Leonardo

In esclusiva, solo per quest’anno, potrai partecipare ad uno dei tour creati appositamente per riscoprire gli aspetti più interessanti e meno conosciuti della vita di Leonardo. Itinerari che, grazie alla sapiente guida di un esperto, ti permetteranno di approfondire la conoscenza delle sue opere, custodite nei musei di Firenze, ma anche di riscoprire i luoghi che hanno caratterizzato la sua vita e la sua produzione artistica, come la sua città natale: Vinci.


Nelle terre natie di Leonardo

A Vinci puoi visitare due luoghi simbolo della vita di Leonardo: la casa dove è nato e il Museo Leonardiano. Vinci è un grazioso borgo medievale, che dista circa 30 chilometri da Firenze e qui, tra le antiche mura del castello, troverai il museo a lui dedicato, che ripercorre la sua vita di inventore e scienziato, oltre che di artista. Più avanti, salendo sulle splendide colline del Montalbano coperte di uliveti, troverai la sua casa natale, dove vale assolutamente la pena soffermarsi, per sapere di più sulle sue origini e godersi lo spettacolo offerto dal panorama circostante.