Storie d’amore storiche: 2. Cosimo I ed Eleonora da Toledo, la coppia reale

Cosimo ed Eleonora: nel mese dell’amore raccontiamo in chiave moderna alcune delle coppie storiche fiorentine più interessanti insieme a Lucia Montuschi, storica dell’arte e tour operator.

Il nostro secondo appuntamento con l’amore fiorentino è con Cosimo I de’ Medici ed Eleonora di Toledo, una storia di amore reciproco. A raccontarci della prima first lady di Firenze è Lucia Montuschi, storica dell’arte e titolare del tour operator Exclusive Connection:

Cosimo I è un personaggio importantissimo della famiglia dei Medici, si insedia dopo la Repubblica e diventa il primo granduca di Toscana. Eleonora da Toledo però non è da meno, anzi; figlia di Don Pedro, Viceré di Napoli, incontra Cosimo proprio a Napoli e lui non perde tempo a chiedere la sua mano. 

Nonostante lei sia di sangue aristocratico e lui un rampollo senza sangue reale, la potenza della famiglia dei Medici, e le loro forti alleanze, convincono le grandi famiglie a sostenere questa unione inusuale. 

Quando Eleonora arriva a Firenze viene accolta da Maria Salviati nel Palazzo Medici Riccardi, che allora era il palazzo della famiglia. Il palazzo, per quanto bello, secondo Eleonora non è all’altezza del nuovo granducato di Toscana, così spinge il marito a cercare una casa più consona al loro titolo: questa sarà il Palazzo della Signoria. Cosimo chiama il fidato Vasari incaricandolo di ristrutturarla, ed è così che i novelli sposi si insediano nel nuovo Palazzo Ducale in cui Eleonora ha i suoi appartamenti. 

Eleonora la possiamo definire come la prima first lady fiorentina. Già educata dalla nascita, in quanto moglie di Cosimo segue tutto: ha le sue stanze d’ascolto per dare consiglio al marito a seguito dei suoi incontri, mangia al tavolo con lui, va a cavallo, ed educa le figlie femmine come i maschi. Una mentalità progressista

Quando scopre che al di là del fiume c’è una piccola casa con un po’ di giardino per i bambini… a costo di averla fa di testa sua e l’acquista con la sua dote, diventando così proprietaria di Palazzo Pitti e il Giardino di Boboli. Cosimo I è quindi costretto a richiamare il buon Vasari e a chiedergli di prolungare il collegamento esistente da Palazzo Vecchio alla Galleria degli Uffizi fino a Palazzo Pitti così nel 1565 il corridoio vasariano sarà ultimato per le nozze del suo primogenito Francesco I con Giovanna d’Austria.

Attenti al fermento artistico della loro città, Eleonora chiama Bronzino a corte per farsi ritrarre insieme al marito e alla famiglia, indossando stoffe e gioielli fiorentini. Il loro si può descrivere come un matrimonio sì di convenienza, non poteva essere altrimenti all’epoca, ma con molto amore. Dal momento del loro incontro nasce una relazione di grande supporto, rispetto e confronto. Una vera coppia reale, i Kate e William dei Medici!

Opere e luoghi da visitare a Firenze

  • Palazzo della Signoria, Palazzo Pitti e le Ville Medicee
  • Uffizi i ritratti di Bronzino, 
  • Palazzo Vecchio il salone dei 500, gli appartamenti di Eleonora
  • Bargello, frammento di tessuto controtagliato con il motivo alla melagrana stessa tipologia del vestito di Eleonora 



Credits foto: www.echianti.it

Keep in touch

Keep in touch
Rimani informato su cosa accade in città! Seguici sui nostri canali social ufficiali e iscriviti alla newsletter!

Iscriviti alla newsletter: a cosa se interessato?

* Iscrivendoti accetti al nostra informativa sulla Privacy, la tua email è al sicuro, non invieremo mai spam e potrai cancellarti in qualsiasi momento