Opere di artiste donne da vedere a Firenze

Un itinerario tra le opere di artiste che hanno arricchito Firenze con la loro arte, e il contributo dei dati raccolti da AWA – Advancing Women Artists.

Artemisia Gentileschi (Roma 1593 – Napoli 1652/53)

Pittrice italiana di scuole caravaggesca, visse a Firenze un breve periodo e fu la prima pittrice donna ad essere stata ammessa alla prestigiosa Accademia del disegno fiorentina ottenendo il riconoscimento, in quanto artista, della Corte de’ Medici. 

Una vera e propria impresa per un’epoca in cui il mondo dell’arte era assolutamente maschilista. Artemisia, infatti, fece scuola nella bottega del padre, Orazio, amico di Caravaggio, insieme ai suoi sei fratelli maschi. Vittima di rapimento e stupro da parte del pittore e mentore Agostino Tassi, nei suoi lavori si può ammirare tutto il suo talento e la sua voglia di parlare.

Opere a Firenze: “Giuditta che decapita Oloferne”, alla Galleria degli Uffizi. “S. Maria Maddalena”, Galleria Palatina, Palazzo Pitti. 

Giuditta che decapita Oloferne - Uffizi

Plautilla Nelli (Firenze, 1524 – Firenze, 1588)

Plautilla entra nell’ex convento di Santa Caterina da Siena in piazza San Marco a Firenze all’età di 14 anni. Monaca e pittrice del Rinascimento, la prima riconosciuta in quanto tale, diventò priora del convento tre volte stringendo rapporti con le famiglie più influenti e sfruttando la sua posizione per costituire una bottega d’arte molto attiva. Ad oggi i quadri attribuiti a Plautilla sono 17. 

Opere a Firenze: “Compianto sul Cristo morto”, al Museo di San Marco. “San Domenico riceve il rosario” e “Santa Caterina in preghiera” al Museo del Cenacolo di Andrea del Sarto. “L’Ultima cena” al Refettorio del monastero di Santa Maria Novella. 

Compianto con santi - Museo di San Marco

Violante Beatrice Siriès (Firenze, 1709 – Firenze, 1783) 

Fiorentina doc, figlia dell'orefice e incisore di gemme francese Louis Siries, che fu anche direttore dell'Opificio delle pietre dure di Firenze, Violante è una ritrattista della nobiltà toscana del XVIII secolo. Nel 1732, dopo la morte di Giovanna Fratellini, prese il suo posto come ritrattista ufficiale della Corte dei Medici. 

Opere a Firenze: Tre autoritratti di Siries Cerroti Violante” alla Galleria degli Uffizi. “Rappresentazione di Santa Maria Maddalena de’ Pazzi”, nella sagrestia della Chiesa di Santa Maria Maddalena dei Pazzi. “San Francesco d’Assisi” nel Museo dei Cappuccini di Firenze. 

La Madonna presenta Gesù Bambino - Santa Maria Maddalena de' Pazzi

Elisabeth Chaplin (Fontainebleau, 1890 – Firenze, 1982)

Figlia d’arte, Elisabeth è la pittrice con più opere conservate a Firenze. Arrivata in Toscana da piccola, inizia da autodidatta ammirando le opere classiche degli Uffizi. La sua arte la porta nell’atelier di Francesco Gioli e ad incontrare Giovanni Fattori. Dopo aver vissuto e maturato la sua esperienza tra Roma e Parigi, con la fine della guerra si stabilisce definitivamente a Fiesole.

Riposo in Egitto (Oasi) - Uffizi

AWA – Advancing Women Artist
Per tutto il resto, visita il sito di AWA. AWA un’organizzazione americana no-profit che si impegna a identificare, restaurare ed esporre al pubblico opere d’arte di donne provenienti dai depositi fiorentini. A loro sono attribuite moltissime restaurazioni; purtroppo AWA non è più operativa dal luglio del 2021, lasciando però fruibile tutto l’archivio digitale ed il loro sito web. 

Credits foto: 
http://advancingwomenartists.org/artists-it/plautilla-nelli-it/saint-catherine-in-prayer-it
https://www.uffizi.it/opere/giuditta-decapita-oloferne
http://advancingwomenartists.org/art-in-need-it/what-can-i-help-restore-now-it/plautilla-nellis-lamentation-with-saints-it
http://advancingwomenartists.org/art-in-need-it/what-can-i-help-restore-now-it/the-virgin-mary-presents-the-baby-jesus-to-santa-maria-maddalena-de-pazzi-it
https://www.uffizi.it/opere/oasi-chaplin

Keep in touch

Keep in touch
Rimani informato su cosa accade in città! Seguici sui nostri canali social ufficiali e iscriviti alla newsletter!

Iscriviti alla newsletter: a cosa se interessato?

* Iscrivendoti accetti al nostra informativa sulla Privacy, la tua email è al sicuro, non invieremo mai spam e potrai cancellarti in qualsiasi momento